Centro Scientifico del Movimento

di Tina e Simone Broccoli

linea

Post Training Integrazione Funzionale Sedia con STEPHEN ROSENHOLTZ

Post Training con Stephen Rosenholtz

Lezioni di Integrazione Funzionale sulla sedia

Come fare esplorare ed apprendere alla persona seduta
nuove e diverse possibilità di movimento

In questo post-training, imparerete le classiche lezioni IF da seduti insegnate da Moshe, liberare le spalle per organizzare la colonna e il modo di stare seduti. Applicheremo movimenti di criterio, in sostituzione allo sforzo del lavoro dei muscoli che tengono le spalle e una progressione di integrazione che porta a star seduti meglio. Questa lezione è particolarmente utile per i clienti più anziani, per coloro che restano seduti gran parte del loro tempo, per persone in sedia a rotelle e per chi ha le spalle bloccate. Per i nuovi clienti che non hanno familiarità con il Metodo Feldenkrais, questa Integrazione Funzionale è un utile modo per lavorare, dal momento che la lezione parte dalla funzione “seduti”, familiare e conosciuta e permette di apprendere nuove possibilità di movimento.

linea

Sono ancora aperte le iscrizioni al corso professionale per la formazione di insegnati del Metodo Feldenkrais Strigara 4! Ci vediamo in Agosto!!!

Corso di Formazione Professionale per insegnanti Metodo Feldenkrais (Strigara 4 2016-2019)

linea

“Il Metodo Feldenkrais questo sconosciuto”:
intervista a Simone Broccoli

simone

Non è mai semplice spiegare cos’è il Metodo Feldenkrais a parole, o forse è meglio dire che non è semplice farlo capire. Io invito chi vuole conoscere il metodo a fare una lezione individuale e poi propongo anche la lezione di gruppo. Questo secondo il mio parere è la strada migliore per introdurre un a persona alla conoscenza del Metodo.

Quello che posso dire sul Metodo Feldenkras, in base alla mia esperienza maturata in questi anni e che è un Metodo basato sul movimento, più precisamente al movimento nella sua espressione naturale. L’insegnante Feldenkrais s’ interessa e propone un tipo di movimento che faccia sentire bene e a loro agio le persone, non insegna un movimento come disciplina. Il Metodo Feldenkrais cerca di unire le percezioni che abbiamo del nostro corpo, interessandosi del movimento com’è, osservando come avviene nella natura, nello spazio che ci circonda e di come la natura abbia indotto i primi movimenti, come il bambino impari a selezionare il proprio tipo di movimento, il proprio stile.

In questa situazione non c’è competizione e non c’è nessuno che spiega cosa e come apprendere riguardo al movimento, ed è questa possibilità di osservare la maniera in cui il movimento si crea nell’ambiente naturale, che ci permette di sviluppare questo particolare criterio di apprendimento, unico nel suo genere, unico al mondo e fu messo insieme, composto e strutturato da una sola persona Moshe Feldenkrais (…)

http://www.domaniarrivasempre.com/metodo-feldenkrais/

 

linea

Diplomati feldenkrais strigara 3

Ecco i primi studenti diplomati del corso di Formazione Feldenkrais "Strigara 3"
Congratulazioni a tutti voi....gruppo fantastico.
Simone

P.S. Solo uno di tutti questi occhi neri è autentico, è stato un gesto di solidarietà......
magari riuscite ad indovinate chi ha l'occhio nero per davvero!!!

linea

Tina Broccoli Anniversario

linea

POST TRAINING CON EILAT ALMAGOR, "LAVORARE CON BAMBINI CON BISOGNI SPECIALI", 31 Ottobre 1-2 Novembre 2015, Bambini con bisogni speciali, una differenziazione più raffinata

POST TRAINING CON EILAT ALMAGOR
"LAVORARE CON BAMBINI CON BISOGNI SPECIALI"
31 Ottobre 1-2 Novembre 2015
Bambini con bisogni speciali, una differenziazione più raffinata (altre info...)

linea

attività del centro feldenkrais csm

Salve carissimi amici, studenti e affezionati del Centro Scientifico del Movimento - Metodo Feldenkrais.

Volevo ringraziare tutti coloro che si sono dimostrati attenti e vicini a me dopo la morte di mia zia Tina: è stato un duro colpo e una grave perdita.

Volevo altrettanto comunicarvi che il centro continua le sue attività: lezioni individuali, lezioni collettive e training formativo per la qualifica di Insegnante del Metodo Feldenkrais.

Vi chiedo solo di avere pazienza se non rispondo immediatamente alle vostre telefonate e richieste: sono molto impegnato durante la giornata, ma appena trovo un minuto vi rispondo con piacere.

Colgo l'occasione, con questa bella foto dei bucaneve, simbolo della rinascita dopo il freddo inverno, per augurarvi un meraviglioso anno nuovo all'insegna dell'ottimismo e del benessere fisico e mentale!

Simone Broccoli


Per sedute individuali (I.F. – Integrazione Funzionale) e lezioni collettive (C.A.M. conoscersi Attraverso il Movimento) o altre informazioni, chiamare il numero 333 4421233 / 0541 948035
oppure scrivere all’indirizzo e-mail info@centrofeldenkraiscsm.it

linea

 

linea

STRIGARA, 2 novembre ’14

SPETT. Comune
SOGLIANO AL RUBICONE

 

Egregio Sindaco,

ci spiace scriverLe in questa circostanza dolorosa, avremmo dovuto farlo in tutti quei momenti in cui, noi studenti del Centro scientifico del Movimento di Tina Broccoli, abbiamo pensato che Strigara, con la sua accoglienza e il suo panorama, sia uno dei posti più incantevoli di questo pianeta. Ma soprattutto a Strigara ci sono Tina e Simone Broccoli che, per tutti noi, sono un punto di riferimento importante per la nostra formazione Feldenkrais. Tina Broccoli ha portato Eilat Almagor, grande allieva di Moshé Feldenkrais che, con il suo staff di trainer provenienti da vari parti del mondo, da Israele, dagli stati Uniti, dalla Germania e anche dall’Italia, ha fatto sì che Strigara sia diventato uno dei maggiori centri per la diffusione del metodo a livello mondiale e questo è testimoniato anche da noi studenti che siamo di varie nazionalità. Nella presente formazione ci sono allievi che arrivano dalla Francia, Germania, Cina, Croazia, Svezia, Inghilterra, Stati Uniti, Russia, Svizzera, Israele, Polonia, Sud Africa, Brasile. Tutto questo in un angolo incantevole di Romagna dove studiamo il metodo ma diveniamo anche cittadini del mondo.

Tina è stata per noi una Maestra, sicuramente un’insegnante con una preparazione di altissimo profilo ma anche una donna dalla straordinaria umanità. Molte sono le testimonianze del successo del suo lavoro che l’ha portata alla risoluzione di molti casi difficili.

Le scriviamo questo perché pensiamo che gli abitanti di Sogliano al Rubicone debbano essere orgogliosi di averla avuta come concittadina e che Tina Broccoli si sia meritata le esequie degne di una grande persona.

Gli allievi della formazione 2012-15

Anissa, Amleto, Ana Elisa, Bianca, Camilla, Chiara, Chrystel, Claudia, Emanuela, Manuele, Enyu, Franca, Gregory, Helena, Josipa, Leonardo, Lisa, Liyu, Luigi, Marina, Michela, Michele, Monica, Nadia, Nicolò, Nina, Sabina, Sabrina, Samuela, Susan, Viviana.

e quei tanti altri allievi che continuano a circuitare a Strigara, anche dopo essersi già diplomati, per continuare a specializzarsi.

linea

Ciao Tina!

Ci hai lasciati soli e increduli in una mattina radiosa di sole. Sei andata via con la leggerezza di un angelo mentre il sole iniziava il percorso mattutino e nei nostri cuori scendeva l’ombra del dolore.

Sul tuo letto, accanto a te, c’era un libro dedicato a una donna di Romagna, magari lo stavi leggendo qualche minuto prima di andare; ora sarebbe bello scrivere un libro su di te perché anche tu sei una grande donna di questa terra.

E’ difficile dire quale Tina ci mancherà di più se l’insegnante Feldenkrais, rigorosa e attenta, o la donna piena di entusiasmo, la mattacchiona che ha riempito ogni giorno della nostra formazione a Strigara.

Nessuno potrà dimenticare il tuo richiamo mattutino e serale per i gatti, i tuoi amati gatti, ma neppure le tue lezioni di anatomia. Ma soprattutto ciò che ci rimarrà era il tuo desiderio perché noi imparassimo e la generosità delle tue dimostrazioni, per renderci più sicuri, più consapevoli.

L’umanità che hai saputo coltivare in te stessa ti ha resa grande, ma sempre umile, e molte persone hanno beneficiato del tuo sapere, del tuo esserci. Per questo e molto altro ancora ti ringraziamo e ringraziamo il Signore che ci ha fatto incontrare.

Molti studenti di Strigara oggi sono qui e molti altri avrebbero voluto esserci, per dare un affettuoso saluto a te, Tina, che ci hai amati come figli.

Ci auguriamo che il nostro amore possa giungerti come il tepore dei raggi di sole che accarezzano la terra nel disgelo.

I tuoi allievi.

linea

Tina ed Eilat

Quando ricordo Tina, è in una risata, a volte in una vitale discussione, soprattutto quando sentiva di non avere abbastanza cooperazione, costruendo qualcosa di nuovo con le sue visioni non convenzionali. I ricordi di Tina non mi sono mai arrivati con tristezza. Perciò oggi è uno shock - Così triste. Lei avrebbe potuto realizzare molte di più delle sue visioni, che nessun altro riteneva possibili. Tina era un’anticonformista, ma ancora così profondamente radicata nella sua cultura – nella vostra cultura, la cultura di Sogliano, la cultura dell’Emilia Romagna. Lei insisteva affinché la gente che lei amava di più, la sua famiglia e la sua comunità, imparasse a sostenerla, mentre lei la guidava. (Continua a leggere...)

linea

Tina con Anat Krevin
(La fotografia è stata scattata da Annika Gellerman alla cerimonia di diploma durante
l'ultimo giorno del segmento 1' Novembre 2014. Grazie ad Annika)


Tina

che donna colorita. Non solo nel modo variopinto in cui si vestiva e nel modo in cui ha pensato ai dettagli di design dei diversi appartamenti, ma anche nella personalità.

Dal momento che ho avuto solo una piccola comunicazione verbale diretta con lei, non avendo una lingua in comune in cui parlare, posso descriverla da come la vedevo, percepivo e sentivo in una divertente comunicazione non verbale. (Continua a leggere...)

linea

Tina e Jenny


Ci sono persone che segnano la nostra vita. Incontri casuali, nati da circostanze a volte belle, a volte meno. Ci siamo conosciuti così Tina. Per caso. Dietro il suggerimento di una persona sensibile e attenta. Tu sei stato l’ennesimo tentativo di trovare qualcuno che desse un valore vero alla parola speranza per la nostra Jenny. Tu sei stato il premio per noi, Samuela, la sua famiglia ed io, che non ci siamo mai arresi.
In questi anni ti ho visto fare cose incredibili seguendo il metodo Feldenkrais e la logica che sta alla base di questo metodo. Tu che hai vissuto senza risparmiarti per far crescere e per far conoscere questo Metodo. La tua vita è stata una testimonianza di quello che si fa quando si crede davvero in qualcosa. Hai tracciato una strada ben precisa, per direzione da prendere e per mentalità da applicare. E vedendo tutti i ragazzi e le persone che oggi ti sono venuti a salutare, direi proprio che il segno che hai lasciato è davvero profondo.
Da parte mia, testimone delle tue capacità, della tua forza e della tua grande umanità, posso solo dirti grazie. Un grazie che è davvero poco rispetto a tutto quello che ci hai lasciato, lo so. Ma che cercherò di far diventare sempre più grande raccontando a tutti del Metodo Feldenkrais e della persona straordinaria che l’ha fatto conoscere a me, a mia moglie Samuela, e a Jenny.
Ancora grazie, Tina. Grazie di tutto.
Marco

linea

linea

linea

Articolo del Resto del Carlino su Tina Broccoli 2014

linea

Tina Broccoli Rircordo

linea

Neocorteccia Funzioni superiori della neocorteccia

linea

 

linea

 

linea

9 Marzo 2014

linea

Storia del Movimento di Tina Broccoli Storia del Movimento di Tina Broccoli

linea

 

linea

cervello Il Cervello - Ricerca di Tina Broccoli

linea

A Strigara nel Centro Scientifico del Movimento anche le “Azdore” stanno in equilibrio.

Equilibrio col Metodo Feldenkrais

L “Azdora” di Strigara con un praticante della Formazione di “Strigara 2” e due studenti della Formazione di “Strigara 3”.

Informiamo che nel Centro si tengono lezioni individuali e collettive sull’equilibrio!

linea

Vi lasciamo un bel ricordo del segmento di novembre...
Grazie per avere partecipato... ci vediamo a Pasqua! Tina e Simone.

novembre 2013

linea

Attività culturali svolte nel segmento di Formazione Feldenkrais di Pasqua a Strigara

Le “Azdore” in Limousine

Il nostro paese è così ricco che ha saputo distribuire omogeneamente e con coraggio la ricchezza da permettere alle “Azodere” di Strigara di andare in Limousine.

Sono arrivare arrivate al Centro Feldenkrais con gli strimenti del mestiere: tagliere matterello, teglia e tripiedi, per insegnare agli studenti del corso di Formazione Professionale a fare i cassoni con le erbette di campagna, raccolte dagli studenti il giorno precedente, dopo aver fatto uno studio ed una ricerca sul riconoscimento e sulle proprietà di tarassaco, “rosole”, cicoria (continua…)

adzore

Tarassaco – Dente di leone

(Nomi comuni:Tarassaco, dente di leone, soffione, piscialetto)

tarassaco  

DESCRIZIONE DELLA PIANTACresce spontaneamente nei prati dalla primavera all’autunno tappezzando i campi.

È una pianta familiare e rustica con una rosetta di foglie basali oblunghe e dentate con margini a forma di dente di leone da cui il nome “dente di leone”.

La radice corta a fittone con radici laterali carnose contengono un lattice come lo contengono le foglie e il fusto floreale cavo.

Dalla chiusura o apertura dei suoi fiori possiamo capire se il tempo è “bello” o “ brutto”...“bello” se i capolini sono aperti; “brutto” se sono chiusi (continua...)

linea

Presentazione della conferenza
“non lasciarti schiacciare dalla gravità”

È una conferenza scritta dopo aver osservato settimane dopo settimane, nel primo anno di età, lo sviluppo evolutivo di Bianca, la mia nipotina. Ho visto, sin dai primi mesi di vita, come esplorava gioiosamente lo spazio in cui si muoveva, rimanendo incantata, perché giorno dopo giorno aumentava la sua curiosità esplorativa e il suo corpo diventava pieno di grazia ed esprimeva armonia. Era sorprendente la variabilità dei movimenti e l'ordine (continua...)

bambina

linea

bambini generazione  

I Bambini della mia generazione


I bambini della mia generazione giocavano sulle strade sterrate, si rincorrevano sulle aie e sui mucchi di ghiaia facendo nascondino tra le siepi.

I bambini della mia generazione, nella prima infanzia venivano lasciati per terra su una coperta e con spirito pionieristico si avventuravamo gattonando su mani e piedi nei cortili dei vicini; perché le nostre mamme erano impegnate a fare altro, avevano una sana cultura popolare, anche se avevano difficoltà nella lettura e scrittura ma sapevano allevare i propri figli (continua...)


linea

Conferenza Rimini

linea

eilat

linea

Cronistoria di una formazione speciale link

diplomati

linea

Progetti salute presentati all’amministrazione comunale di Sogliano al Rubicone link

linea

 

Il Metodo Feldenkrais® è:

  • apprendimento corporeo
  • recupero della fiducia in se stessi e della vitalità perduta
  • sviluppo delle abilità intellettive
  • maggior sicurezza per bambini, adulti, anziani
  • migliori prestazioni per attori, ballerini, cantanti, atleti

 

L'origine della nostra sofferenza è determinata da:

  1. uso improprio del proprio corpo
  2. mancanza di consapevolezza
  3. azioni ripetitive, meccaniche conduzione di una vita frenetica e stressata che provocano: mal di testa, mal di schiena, scoliosi, cifosi, sciatalgia, depressione, sovrappeso, impotenza
  1. Posture deviate
  2. blocchi respiratori
  3. blocchi emozionali
  4. sentimenti repressi
  5. chiusure mentali
  6. rigidità corporea
  7. problematiche sessuali

Moshe Feldenkrais

“Quello che mi interessa ottenere non è la flessibilità del corpo, ma quella della mente”

Dr.ssa Tina Broccoli - Assistente

Vuoi ritrovare l'armonia del corpo e la serenità?

Apprendi il Metodo Feldenkrais® per conoscerti, per ritrovare la salute e per specializzarti professionalmente

Simone Broccoli - Insegnante Feldenkrais

Perché?

Perchè insegna a sviluppare le potenzialità intellettive al 99,9% con movimenti piccoli, semplici, naturali benché inabituali e propri del nostro corredo genetico